Come può approcciarsi un filmmaker al racconto della vita? Nel panorama attuale la figura del filmmaker incarna sempre più lo spirito e le esigenze di giovani autori che si cimentano con la produzione di opere indipendenti e spesso in totale autonomia. Il filmmaker in quanto autore e realizzatore racchiude in sé tutte le figure creative e tecniche legate all’ideazione di un film, si occupa in solitaria o con piccole troupe della propria opera dall’ideazione alla distribuzione. Il filmmaker opera sul reale, ne è parte.

Il workshop teorico/pratico di cinema “Filmare sul reale” mira ad approfondire il rapporto tra l’autore e il mondo che lo circonda. Lo scopo del corso è quello di fornire conoscenze audio/video per permettere ad ogni partecipante di apprendere metodi per poter ideare, sviluppare e gestire l’intera produzione di una propria opera: attraverso lezioni frontali e sperimentazioni pratiche, il corso fornirà elementi per la progettazione e gestione della produzione sia da un punto di vista sonoro che visivo. L’analisi, la sperimentazione e lo scambio di esperienze si rivelano passaggi necessari al fine di consolidare e stimolare lo sguardo, la poetica e le modalità di creazione dei futuri filmmaker.

ENTE ORGANIZZATORE

L’iniziativa è a cura del Centro Residenziale Universitario di Bertinoro, un incubatore di servizi didattici, rassegne e manifestazioni, collocato all’interno di una struttura di elevato valore storico e architettonico in un contesto paesaggistico di grande pregio. Il Centro Universitario si occupa di accogliere e svolgere iniziative culturali, oltre a convegni, corsi di alta formazione e conferenze internazionali.

La società di gestione (Ce.U.B.) è costituita da enti pubblici e privati: Università di Bologna – Alma Mater Studiorum, Comune di Bertinoro, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Confindustria Romagna.

ASPETTI DIDATTICI

Il workshop sarà tenuto dal filmmaker Michele Sammarco e dal sound designer Gianpaolo Capobianco.

I due docenti seguiranno i partecipanti in tutte le fasi di svolgimento del corso creando un dialogo fra gli aspetti visivi e sonori della realizzazione.

Attraverso la visione, l’analisi, la sperimentazione ed il confronto il corso intende fornire le basi del linguaggio cinematografico al fine di favorire l’ideazione e lo sviluppo di opere personali che permettano di creare racconti visivi e sonori che vadano oltre il reale.

Modulo 1 – Dall’intuizione alla stesura. Cosa racconto e perché proprio il cinema? La sua essenza e la mia necessità. Introduzione all’emotività attraverso l’ascolto di arrangiamenti ritmici del suono diegetico ed extra-diegetico.

Modulo 2 – Oltre il reale. Approcciarsi allo sviluppo dell’idea ed alla sua messa in scena. Studio del paesaggio sonoro, analisi delle tecniche di fonia e registrazione.

Modulo 3 – Il tempo impresso. Le logiche del montaggio e la finalizzazione dell’opera. La finalizzazione del sound design in relazione al visivo.

DOCENTI

Michele Sammarco

Nato in provincia di Padova, dove vive e lavora. Si diploma in Regia Cinematografica presso la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti di Milano presentando una tesi sul cinema e le tradizioni popolari ed occupandosi dell’ideazione e della regia dell’installazione multimediale “Un secolo di abissi”, sul naufragio del transatlantico italiano Principessa Mafalda. Precedentemente si laurea in Arti Visive e dello Spettacolo, facoltà di Design e Arti dell’Università IUAV di Venezia con una tesi su percorsi e confronti tra cinema e arte contemporanea. Segue parallelamente corsi singoli presso l’Università Ca Foscari di Venezia. Con il cortometraggio “Maria vola via” trasporta nel visivo i suoi interessi e le sue ricerche sulle tradizioni ed i rituali del mondo contadino. Presentato in numerosi festival nazionali ed internazionali. Dall’usanza di affidare la guarigione degli animali malati a Sant’Antonio Abate nasce il suo ultimo film: “Il monte interiore”, presentato in anteprima mondiale a Visions Du Réel – International Film Festival Nyon.

Il monte interiore (mediometraggio)

Setteponti Walkabout (Documentario Interattivo)

Un secolo di abissi (Installazione Multimediale)

Maria vola via (cortometraggio)

Questo sono io (cortometraggio)

Gianpaolo Capobianco

Gianpaolo ha conseguito la Laurea in Sound Design allo IED Roma interessandosi principalmente al cinema sperimentale. Nel 2017 si è approcciato alle nuove forme di tecnologia e di narrazioni sonore. Successivamente si è avvicinato all’ intelligenza artificiale, in particolare all’ambiente dei documentari interattivi (I-Docs) nel quale è riuscito ad applicare strutture emotive parallele di narrazioni sonore collaborando direttamente con la fondatrice Sandra Gaudenzi. L’interesse per la creazione di opere sonore è aumentato notevolmente negli ultimi anni, per questo motivo nasce The Sound of the Crowd, un progetto in grado di sfruttare il sistema di sicurezza della Face Recognition in chiave artistica. Gianpaolo lavora principalmente nell’ambiente del Virtual Reality. del Sound Art e del cinema. E’ stato candidato ad un Golden Globe in Sound Design al Fashion Film Festival: La Jolla in California con il cortometraggio Fallen.

The Sound of the Crowd n.2 (Installazione Multimediale)

The Sound of the Crowd n.1 (Installazione Multimediale)

Fallen Angels (Cortometraggio)

Alluvio Interactive (Documentario Interattivo)

L’invenzione dello spazio (Documentario Interattivo)

Setteponti Walkabout (Documentario Interattivo)

Hello World (Mostra interattiva)

8822 (Sito Web)

The Cristal Key (Videogioco)

Fragrance Chanel N.5 (Spot pubblicitario)

Adidas Bangkok (Fashion Movie)

DESTINATARI

Il workshop si rivolge a studenti di cinema o arti affini, professionisti dell’audiovisivo, appassionati.

Requisito per la partecipazione al corso è l’età minima di 18 anni.

STRUTTURA DEL CORSO

Il workshop si articola in tre moduli di due giorni ciascuno (14 ore di attività per modulo). Frequentando i tre moduli il partecipante avrà una panoramica a 360° della pratica del filmmaker. Ogni partecipante può scegliere se seguire uno o più moduli, a seconda delle discipline di interesse.

Il corso si svolgerà presso le strutture del Centro Residenziale Universitario– in via Frangipane 6 nel comune di Bertinoro (FC).

1° modulo: Sabato 7 e Domenica 8 novembre 2020. Orari delle attività: 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00.

2° modulo: Sabato 5 e Domenica 6 dicembre 2020. Orari delle attività: 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00.

3° modulo: Sabato 30 e Domenica 31 gennaio 2021. Orari delle attività: 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00.

MODALITÀ DI AMMISSIONE

Il corso prevede un massimo di 40 partecipanti, ammessi sulla base delle candidature inviate. La selezione sarà effettuata da una commissione composta dai docenti del corso e dai responsabili del Centro Universitario sulla base della documentazione inviata dai candidati: CV e lettera motivazionale.

La documentazione richiesta è da inviare (in formato pdf) al seguente indirizzo: jbazzoli@ceub.it.

La scadenza per l’invio delle candidature è 20 giorni prima dell’inizio dei corsi.

QUOTA DI ISCRIZIONE

Per i candidati che hanno superato la selezione, la quota di iscrizione per ogni singolo modulo è di €300,00 e comprende: il materiale didattico, la partecipazione ai corsi e l’attestato di frequenza.

Nel caso di iscrizione a tutti e tre i moduli i partecipanti potranno usufruire di una quota agevolata pari a €750,00.

OSPITALITÀ

È possibile prenotare un alloggio presso la foresteria del Centro Universitario di Bertinoro (o in hotel nelle immediate vicinanze). Il servizio di pernottamento e prima colazione ha un costo di €45,00 a notte per la stanza singola e di €35,00 a notte per la doppia. Il prezzo della stanza doppia si intende a persona.

Prenotazione e pagamento della camera potranno essere effettuati online unitamente all’iscrizione.

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI

Il Centro Universitario ha attivato un protocollo che rispetta le vigenti norme sanitarie stabilite dalla Regione Emilia-Romagna.

L’attivazione dei corsi dipende dal raggiungimento del numero minimo previsto di iscrizioni e delle condizioni legate allo sviluppo della pandemia.

Bando