Location

Location

Scarica la brochure Ce.U.B. Download Ce.U.B. brochure

Bertinoro e la Colonna dell’Ospitalità

Bertinoro sorge alla sommità di un colle avanzato sulla pianura romagnola, tra le città di Forlì e Cesena. Bertinoro è stata fondata da un gruppo di monaci benedettini provenienti dalla Britannia che, all’inizio dell’VIII sec. diedero vita al Castrum Brittanorum, antico toponimo della città. Grazie alla sua posizione strategica, Bertinoro fu contesa nel corso dei secoli dalle grandi casate feudali e signorili della Romagna, fino al suo progressivo assorbimento nello Stato della Chiesa. A partire dal XIII secolo, Bertinoro si afferma per il valore dell’Ospitalità grazie all’istituzione della Colonna degli Anelli, voluta dal giudice Guido del Duca. Per mettere fine alle dispute che sorgevano tra le famiglie nobili del luogo, quando si doveva dare ospitalità ai pellegrini che giungevano in paese, alla Colonna furono affissi tanti anelli quante erano le famiglie nobili del posto. Il pellegrino, arrivando in paese e legando la sua cavalcatura ad uno di quegli anelli, diveniva automaticamente ospite della famiglia alla quale l’anello apparteneva. Il valore dell’Ospitalità era posto al centro della convivenza civile della città, dove l’ospite era sentito e vissuto come parte integrante della comunità. Oggi questa tradizione è rinnovata dalle attività del Centro Residenziale Universitario di Bertinoro.

Il Centro Universitario

Il Centro Universitario ha sede in tre costruzioni storico monumentali che, grazie alla loro vicinanza formano un unico complesso sulla sommità del colle di Bertinoro:

  • La Rocca Vescovile
  • Il Rivellino
  • L’Ex-Seminario Vescovile

La Rocca Vescovile

La Rocca fu una delle costruzioni difensive più temibili del Medioevo, grazie alla sua posizione strategica che domina tuta la pianura romagnola. Costruita nel X secolo con funzioni militari, le sue linee furono ingentilite dai Malatesta nel XV secolo e dal vescovo Giovanni Caligari a partire dal 1581. Dalla fine del XVI secolo fino al 1969, fu la sede di tutti i vescovi di Bertinoro.
Al suo interno la Rocca dispone di:

  • n. 6 aule didattiche, poste al piano nobile e al secondo piano della Rocca, attrezzate con: copertura WI-FI, videoproiettore, microfoni;
  • n. 1 laboratorio informatico per le lezioni frontali e predisposto con: 24 pc per gli studenti, oltre ad una postazione docente, videoproiettore, microfoni;
  • 21 stanze per gli ospiti di Ce.U.B. suddivise in: 16 camere singole, 4 camere doppie, 1 suite matrimoniale. Le camere dispongono di copertura WI-FI e Lan, aria condizionata e servizi indipendenti.


Tutti gli spazi didattici della Rocca possono essere attrezzati e disposti in modo flessibile, sulla base delle esigenze organizzative di ogni particolare corso o evento congressuale. Le aule del piano nobile della Rocca sono decorate con affreschi che coprono un arco temporale che va dal XV al XVII secolo.


Il Rivellino

Il Rivellino era l’antico avamposto militare della Rocca, costruito nel 1525 come raccordo alle mura difensive di Bertinoro. Tra i primi edifici monumentali ad essere restaurato, il Rivellino è destinato alle sole attività didattiche del Centro Universitario e dispone delle seguenti aule:

  • n. 3 aule didattiche, attrezzate con: copertura WI-FI, videoproiettore, microfoni;
  • n. 1 common room attrezzata per i coffe break;
  • n. 1 laboratorio informatico ad utenza libera attrezzato con 20 pc.


Tutti gli spazi didattici del Rivellino possono essere attrezzati e disposti in modo flessibile, sulla base delle esigenze organizzative di ogni particolare corso o evento congressuale. La struttura dispone di due ampi balconi panoramici dai quali è possibile godere di una vista unica sulle vallate dell’Ausa e del Bidente, spaziando fino ai confini con la Romagna Toscana. A richiesta, è possibile utilizzare il laboratorio informatico ad utenza libera, posto nell’antica Armeria, come aula per le lezioni frontali, disponendo di una postazione docente, di un video proiettore e di microfono.


L’Ex-Seminario Vescovile

L’Ex-Seminario Vescovile sorge intorno ad un antico chiostro risalente alla metà del XVIII secolo. Completamente restaurato, l’Ex-Seminario è destinato agli spazi residenziali e ad una parte degli spazi didattici del Centro Universitario. Al suo interno dispone di:

  • n. 34 stanze singole dotate di: copertura WI-FI e Lan, servizi indipendenti;
  • n. 31 stanze doppie dotate di: copertura WI-FI e Lan, servizi indipendenti;

  • n. 1 suite matrimoniale dotata di: WI-FI e Lan, servizi indipendenti;
  • servizio di ristorazione interna con una capacità di 200pax a sedere, attrezzato per le prime colazioni, i pranzi e, a richiesta, per le cene;
  • n. 1 salone per le feste, ricavato dall’antica sala capitolare del Monastero del Corpus Domini, con una capacità di 120 pax.;
  • n. 2 common room attrezzate a spazi ricreativi nei quali gustare i sapori e le eccellenze enogastronomiche del territorio bertinorese;
  • parco di 4 ettari circondato da cedri secolari e dalle mura settecentesche della città di Bertinoro.


Nel complesso dell’Ex-Seminario sono presenti due spazi didattici tra i più importanti di cui dispone Ce.U.B.:


  • Sala di San Silvestro: si tratta dell’antica chiesa di San Silvestro e dista 50 mt dalle residenze dell’Ex-Seminario e 150 mt dalla Rocca Vescovile.
  • Sala del Teatro: dista 100 mt dalle residenze dell’Ex-Seminario e 200 dalla Rocca Vescovile.